sabato 14 settembre 2019

Da qualche parte si deve ricominciare...

Care amiche e amici,
eccomi di nuovo... ci sono così tante cose di cui vorrei parlarvi, che non so da dove cominciare...
Partiamo da qui: la prima cosa che ci tengo a dirvi è che ho deciso di cambiare un po' l'impostazione del mio blog. Sono sempre stata abbastanza impersonale, ma adesso sento l'esigenza di parlarvi anche di me, vorrei utilizzare questo spazio per sfogarmi, per raccontare quello che mi fa arrabbiare o quello che mi rende felice, per condividere con voi non solo le mie creazioni, ma anche i miei pensieri, i miei sentimenti... tipo "blog terapeutico"... (sto ridendo! magari anche voi)
Come dicevo nel post precedente, negli ultimi anni sono cambiate molte cose e ritrovare l'equilibrio non è facile, ma mi sto impegnando sul serio. Sto impostando la mia vita in modo diverso cercando di concentrarmi sul positivo ed oggi vorrei condividere con voi questa frase:

Ciò che pensi, diventi.
Ciò che senti, attrai.
Ciò che immagini, crei.

-BHUDDA-

 Credo fortemente in queste parole e spero che come stanno aiutando me, possano aiutare anche qualcuno di voi. Vi parlerò nei prossimi post di questa filosofia del positivo.

E adessso per non trascurare il lato creativo,
come preannunciato nel post precedente ecco qui le mie collane:








e qui sotto due cavigliere



Tra le novità, ho deciso di preparare anche qualche tutorial per farvi vedere come nascono le mie creazioni e magari per dare un aiutino a chi vuole cimentarsi con la ceramica.

A presto!

 



sabato 7 settembre 2019

Sono tornata!!!

E così, senza nemmeno accorgermene, sono passati anni... Caspita, non mesi... anni! 
Mi dispiace tanto aver lasciato passare tutto questo tempo, ma sono successe molte cose che mi hanno impedito di proseguire il blog e anche di seguire i vostri. Mi piacerebbe dirvi che sono stata ad un seminario di magia durato 3 anni, oppure che ho viaggiato per tutto il mondo alla ricerca di me stessa o che mi sono rinchiusa a meditare in un centro buddista o chissà quale altra bella storiella, ma non è andata così. 
Ferma. Sono rimasta ferma, non ho concluso niente, mi sono lasciata prendere dagli eventi negativi e ne sono rimasta intrappolata. Ho lasciato vincere i "babbani", abbandonando tutto, sogni , progetti, magie... tutto quello che rendendeva la mia vita diversa dalle altre.
Ma ora basta! Sono tornata più carica di prima, con mille progetti, che magari non realizzerò mai, ma che mi riempiono le giornate e la testa portandomi via da tutto il negativo.
Per cominciare vorrei mostrarvi i miei ultimi gioielli, non sono poi tanto diversi da quelli fatti in passato, ma avevo queste belle perline rimaste inutilizzate...






Che ne dite? Spero vi piacciano.
Ho fatto anche delle collane, ma non ho avuto ancora il tempo d fotografarle, le posterò a breve.
Le perline ovviamente sono fatte di argilla bianca e smalti colorati.
Qui sotto vi lascio anche una mia foto mentre sono all'opera. 


 Ora non mi rimane che salutarvi...


Un abbraccio magico a tutti!
A prestissimo!!!




lunedì 25 aprile 2016

Strane tradizioni...

Mi piace passeggiare in campagna...
A volte capita che il mio sguardo sia catturato da qualcosa
 che mi fa vibrare il cuore!




mi piace l'aria selvaggia di questa vigna infestata dai soffioni...
 La vigna del Signor Puzzola.
Non è il suo vero nome, purtroppo, ma solo un soprannome.
Dovete sapere che a casa mia è una tradizione dare soprannomi, 
ce n'è per tutti, persone ed animali!
e così i miei vicini diventano il Signor Puzzola, i Vampiri, i Cinghiali, 
la Beccaccia, il Giotto, il Rustico con Porcu, il Foresto, le Nase...
Non è per prendere in giro, ma a volte è più facile ricordare 
un soprannome piuttosto che il vero nome... 
poi loro mica lo sanno... hi hi hi!!!
Il migliore a dare i soprannomi comunque rimane mio papà, 
i suoi amici sono diventati il Camola, il Muflone, Satana 
e poi c'è il Volatilo, Schizzo, il Vuncion, le Bruttacce...
Mentre scrivo questo post ho le lacrime dal ridere,
 non so se potete capire...

e voi? avete mai dato dei soprannomi?

Per quanto riguarda la creta non ho grandi novità, 
ho avuto poco tempo, tra impegni vari, 
feste a sorpresa e finti mercatini (un giorno vi spiegherò),
perciò vi lascio una carrellata delle uniche cose che ho fatto:











A presto!
Cri (il Topo)

P.S.: la mia macchina è la topo-mobile! ahahahahahahaha!!!!



martedì 29 marzo 2016

Il nuovo aiutante...

Non ce la faccio proprio, 
probabilmente non è nella mia natura essere organizzata,
sto trascurando il blog e mi dispiace...
e pensare che mi ero messa d'impegno e avevo anche comprato l'agenda...
Sembra che il tempo non basti mai, vorrei fare mille cose.
In queste settimane, anche se non si direbbe, qualcosa ho creato...
poco, ma ho creato!
qualche nuova perlina-riccio per i miei braccialetti:



e qualche perlina-ruota dagli strani colori, 
effetti creati dai miei esperimenti con gli smalti


Sto preparando tantissimi braccialetti, uno diverso dall'altro, 
non vedo l'ora di mostrarveli...

e c'è una novità: ho un nuovo aiutante! 
Si chiama Luciano, come mio papà!
Ecco qualche foto mentre mi aiuta:


coda-righello!!! ahahahahaha....


Ha circa due anni, ed è con noi da ottobre, 
non vi voglio rattristare raccontandovi la sua storia, 
sappiate che ora sta bene ed è già viziato, coccolatissimo
ed ha trovato anche una nuova amica, la mia aiutante di sempre:


 La Furi!!!!!

Che dite? ora con due aiutanti dovrei velocizzare un po' il mio lavoro!!!

Furi e Luciano (novembre 2015)
 A presto!

venerdì 12 febbraio 2016

Sapore etnico e colori "ostili"...

Qualche settimana fà ho creato queste piccole perle di argilla...
Oggi, riguardandole, mi sono resa conto che ho la tendenza 
ad usare sempre gli stessi colori, il verde, l'azzurro, il blu, 
il nero, il marrone...
Potete anche non crederci, ma per me è quasi uno sforzo usare alcuni colori,
 li sento "ostili" e non mi appartengono.



Insomma ognuno ha i suoi gusti.
Non so se esista un motivo preciso che abbia determinato il mio gusto, 
forse è l'influenza di esperienze fatte da piccola, 
o magari di qualche vita precedente, io sono sicuramente stata un gatto, 
ma di questo vi parlerò un'altra volta... 
Sta di fatto che mi piacciono questi colori e
questi abbinamenti dal sapore un po' etnico...




Sono solo dei prototipi, sto studiando altre forme
e presto preparerò anche qualcosa con i colori ostili,
 in modo da poter accontentare tutti...






e in ultimo il mio preferito:



Mi è quasi venuta voglia di estate...
ho detto quasi.. hi hi hi...

A presto!


giovedì 4 febbraio 2016

La teoria della lentezza...

Mi piace l'argilla perchè ogni fase di lavorazione è lenta...
C'è bisogno di tempo per trovare un'idea,
poi si passa alla realizzazione, e quanto più si va lenti 
tanto più si possono curare i particolari.
Creato l'oggetto bisogna aspettare la lenta asciugatura...
Poi arriva la cottura nel forno, anch'essa lunga,
e il tempo di raffreddamento...
Ora si può decorare il pezzo, smaltarlo e 
rimetterlo in forno per un'altra lunga cottura...
Per fare la creta ci vuole pazienza...
Ma forse è anche tutto questo attendere 
che dà valore a ciò che si crea...
 
 




 






 
E come la creta adoro tutto ciò che è lento, 
come il pane che lievita lentamente 
e come la neve in grado di rallentare ogni cosa...
Se ci pensate bene la teoria della lentezza dovrebbe essere applicata a tutto...
Ogni cosa viene meglio se fatta lentamente...
 
Eppure questo mondo è sempre di corsa...
 
ohi...ohi...
 
 
 P.S. Helga se tra questi bottoni vedi qualcosa che potrebbe piacerti per il nostro scambio fammi sapere...
 
 


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...